Depuratori d’acqua: guida all’acquisto

Depuratori d’acqua: guida all’acquisto
0 Flares 0 Flares ×

L’offerta di dispositivi per il trattamento acque è talmente vasta che spesso è facile creare confusione nell’utente intenzionato ad acquistare un sistema per purificare l’acqua della propria abitazione. I centri commerciali pullulano di caraffe filtranti sugli scaffali e di promoter che offrono test gratuiti e dimostrazioni a domicilio di depuratori non meglio identificati. La decisione finale per l’acquisto ovviamente spetta al consumatore, ma riteniamo sia utile fare un po’ di chiarezza sul mondo dei depuratori d’acqua e sulle tipologie principali offerte sul mercato.

Depuratori a Microfiltrazione

Sono i depuratori più semplici ed economici, richiedono una manutenzione minima e sono reperibili anche negli ipermercati e centri commerciali. Sostanzialmente i depuratori a microfiltrazione sfruttano l’azione meccanica di un filtro ai carboni attivi che trattiene le particelle più voluminose disciolte nell’acqua. Questa tipologia di depuratore è indicata in quelle situazioni in cui l’acqua erogata dalla rete idrica è già di buona qualità. Con la microfiltrazione si può migliorare il gusto dell’acqua, ridurre i livelli di cloro e calcare, filtrare microorganismi e metalli pesanti.



Depuratori a Ultrafiltrazione

A differenza dei depuratori a microfiltrazione i dispositivi a ultrafiltrazione riescono a sbarrare il passaggio di particelle fino a 0.01 micron; questo significa che un depuratore di questa tipologia riesce a filtrare anche batteri nocivi per l’organismo umano. Su alcuni depuratori a microfiltrazione è possibile installare lampade battericide UV che rendono ancora più pura l’acqua filtrata. Per acquistare questo tipo di depuratori solitamente bisogna rivolgersi a rivenditori specializzati.

Depuratori a Osmosi Inversa

I depuratori a osmosi inversa sono i dispositivi più efficaci per il trattamento delle acque, ma sono anche i più complessi e costosi. Acquistabili presso rivenditori specializzati richiedono spesso l’intervento di un tecnico per l’installazione. Il funzionamento è basato sul principio dell’osmosi e sono composti da membrane filtranti e pompe per indurre l’inversione. I modelli più recenti permettono di calibrare le proprietà dell’acqua filtrata secondo le necessità del consumatore.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×