Analisi fai da te dell'acqua di casa

Analisi fai da te dell’acqua di casa

0 Flares 0 Flares ×

L’acqua del nostro impianto di casa, o del nostro ufficio, è un elemento con il quale entriamo in contatto più volte al giorno; quante volte infatti ci laviamo, laviamo l’auto, annaffiamo le piante, beviamo? Tutti almeno una volta, anche per pura curiosità, abbiamo pensato di fare analizzare l’acqua della nostra rete idrica per conoscere cosa contiene e se effettivamente è buona ed esente da agenti inquinanti. Se è un pensiero che ci accomuna sicuramente in pochi hanno effettivamente analizzato o fatto analizzare un campione d’acqua.

Oggi grazie ai kit per Analisi Acque in commercio è possibile analizzare da se l’acqua del proprio impianto e farlo con accuratezza e precisione. Molte aziende propongono kit di varia complessità e a prezzi tutto sommato accessibili. Vale la pena acquistare un kit fai date per l’Analisi delle Acque? Decisamente si! In base al risultato delle analisi si può decidere di acquistare un depuratore d’acqua domestico e portare a livelli ottimali la qualità dell’acqua di casa.



Con un investimento di qualche decina di euro si può ordinare un kit fai da te da uno dei tanti negozi online specializzati; i kit proposti non richiedono particolari conoscenze chimiche e sono sempre corredati da manuali che guidano passo passo nell’analisi delle acque ed aiutano nell’interpretazione dei risultati ottenuti. Le versioni più semplici dei test fai da te sono composti principalmente da uno o più set di strisce colorimetriche.

E’ sufficiente immergere le varie strisce nei campioni d’acqua raccolta e registrare la reazione che ogni singola striscia manifesta. Finito il test non rimane che confrontare i risultati ottenuti con la scheda di lettura allegata al manuale d’uso. Questa tipologia di test permette di misurare la durezza dell’acqua, il fattore pH e i livelli di sostanze disciolte come i solfati, i cloruri, nitriti e nitrati.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×