Come scegliere le aiuole per il giardino

Come scegliere le aiuole per il giardino

0 Flares 0 Flares ×

Le aiuole sono un complemento d’arredo giardino che decora l’ambiente esterno della vostra casa.

Servono sia a spezzare la monotonia e la noia di un giardino vuoto che per arredare e rendere più colorato il verde dell’erba.

Le aiuole possono essere delimitate da strutture rigide come pietre, mattoni e muretti in calcestruzzo.

Tutto dipende ovviamente dalle dimensioni e dalle piante o dai fiori che volete coltivare dentro, infatti ogni pianta o fiore ha le proprie radici, alcune molto forti che possono anche rompere l’involucro rigido della aiuola.

Altre invece possono essere fatte direttamente a terra, con però il rischio che, se lasciate andare, si espandano oltre i confini che avevate delimitato, magari con piccole pietre, ghiaia o mattoni il tutto largo almeno 20 centimetri.

Per i piccoli arbusti o le piante da fiore, è consigliato creare un’aiuola rialzata, quindi con tutta la struttura rigida, in quanto necessitano di substrati diversi da quelli del prato.

Per gli alberi ad alto fusto, i quali sviluppano una massa radicale molto imponente e forte, bisogna evitare le aiuole rigide, perché verrebbero quasi sicuramente distrutte dalle radici, a meno che non ne prendete una di calcestruzzo armato.

È possibile anche scavare una buca profonda 35 centimetri e larga 40 centimetri e poi gettare il calcestruzzo. Prima che si indurisca è bene livellare con un frattazzo i bordi della buca. Ricordarsi poi di fare i fori di drenaggio.

Tuttavia in commercio si trovano già quelle preformate, da interrare o da tenere in superficie. Sta poi alla vostra fantasia decorarle come meglio credete con sassi, ghiaia, pietre ecc.

Più frequentemente troverete pezzi da assemblare insieme per creare i vostri confini delimitanti l’aiuola, quelli meno costosi sono in plastica e spesso imitano il cotto o le pietre.

Per chi ha poco tempo ci sono in vendita dei tappeti che vanno posizionati sul terreno e poi innaffiati. In base alla tipologia del tappeto acquistato cresceranno piantine diverse. Solitamente si tratta di piccoli fiori come margherite, violette ecc.

Realizzare aiuole senza vincoli meccanici quali muretti e cemento, vi permetterà di cambiare ogni anno il tipo e la coltivazione.

È bene che non prevalga un unico colore nella aiuola, si creerebbe monotonia e spesso cattivo gusto. Non disponetele su file troppo ordinate e parallele, meglio optare per un posizionamento a zig zag che dona allegria e movimento al giardino. In ogni aiuola ci deve essere un solo tipo di fiore meglio se con colori diversi.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×