Come prevenire infestazioni di larve e vermi

Un’infestazione di larve e vermi si verifica quando la popolazione di un certo insetto comincia ad aumentare rapidamente a causa di condizioni favorevoli. Nel caso dei vermi, queste condizioni possono essere definite come un’ampia disponibilità di cibo su cui possono prosperare, magari accompagnata dalla disponibilità di un luogo umido dove possono sopravvivere, moltiplicandosi. Quindi, la logica conseguenza di ciò, è che se si tolgono queste due condizioni… potreste riuscire a rimuovere l’infestazione e, ancora meglio, a prevenirla.

Ad ogni modo, ci sono alcune altre cose che potete fare e, per avere a disposizione qualche suggerimento più pratico, abbiamo domandato agli esperti di sis disinfestazioni come agire.

In primo luogo, per prevenire le larve di mosca è bene trattare e smaltire letame, piante in decomposizione e altre cose organiche di questo tipo con regolarità (al massimo ogni 4 giorni). Si tratta di un metodo efficace per combattere o controllare il numero di mosche domestiche rispetto agli insetticidi.

Si tenga anche in considerazione che le acque reflue e i rifiuti sono i più favorevoli luoghi per allevare inconsapevolmente le mosche domestiche, specialmente se i dintorni sono umidi. Le mosche infatti non possono moltiplicarsi in condizioni di siccità, e hanno bisogno di un luogo umido con abbondante materia organica. Assicuratevi dunque che tali prodotti siano smaltiti correttamente senza perdite. Tra gli altri suggerimenti, rammentiamo che è fondamentale assicurarsi che i coperchi dei bidoni dell’immondizia siano ben chiusi, soprattutto durante i mesi estivi e primaverili.

In aggiunta a quanto sopra, precisiamo che è evidentemente possibile utilizzare delle trappole facilmente a disposizione in commercio. Basterà posizionarle sul lato meno ventoso e più soleggiato dell’edificio, e usare come esca un qualsiasi materiale edulcorante, latte o bucce di mele.

Una situazione correlata potrebbe essere quella dell’infestazione da mosconi, mosche più grandi facilmente riconoscibili dal “ronzio” che fanno quando volano. I vermi di mosconi hanno un’affinità per il materiale organico a base di proteine e, dunque, è bene non lasciare formaggi, uova, carne, pesce, e altri prodotti giacere senza cura, poiché possono causare un’infestazione di larve.

Se invece il vostro problema è quello delle mosche della frutta, come suggerisce il nome le stesse preferiscono frutta, verdura, aceto, sidro e altri prodotti vegetali. Per evitare la mosca dei vermi della frutta, è dunque bene innanzitutto smaltire le bucce di frutta e verdura. Quando invece si comprano gli alimentari vegetali, controllate se sono presenti tagli sulla superficie: questo potrebbe significare che la mosca ha già deposto le uova e può rivelarsi dunque pericolosa.

Un cenno è poi meritato dalle “mosche del legno”, che – come intuibile – si nutrono di legno o di altra materia organica che viene regolarmente immersa in acqua a sufficienza. Se avete tali insetti in casa, probabilmente c’è qualche annidamento nel legno vicino alle tubature: meglio dunque far dare uno sguardo al vostro impianto idraulico, alla ricerca di un’eventuale infestazione. Ad essere particolarmente indiziati sono gli eventuali mobili in legno vicini al lavandino della propria cucina.

Come prevenire infestazioni di larve e vermi